Doctor's Search

Procedura FUE

Cosa è il trapianto di capelli?

Il trapianto di capelli consiste nel trasferimento di follicoli capillari da un’area densa di capelli (nuca, l’area compresa tra le orecchie) all’area che lo necessita. Il trapianto di capelli è il metodo più comune contro la perdita di capelli ed è una soluzione definitiva. Ci sono 2 tecniche principali di estrazione chiamate FUE  e FUT. FUE è la tecnica più avanzata. È la preferita dalla maggior parte dei pazienti e dei chirurghi in tutto il mondo nonché dal Dottore Hamid Aydın chi e’ il Presidente dell’Associazione del Trapianto dei Capelli (Saçder) e dal suoi colleghi.

In cosa consiste la tecnica FUE?

La tecnica FUE si basa sulla rimozione dei futuri innesti uno per uno dalla densa regione della nuca tra le due orecchie, è la tecnica di trapianto più comune al mondo. Gli innesti estratti vengono quindi impiantati nei canali aperti e il processo di trapianto è completato. Questo metodo di trapianto è chiamata tecnica FUE.

1- Pianificazione

Il paziente viene esaminato e analizzato dal dottore il quale compila il piano di intervento più adatto. Durante tale programmazione, viene controllata la regione donatrice, viene determinato il numero di innesti di cui il paziente necessita e vengono determinate le quantità di innesti rispetto alle sedi in cui trapiantarli. Per esempio, se viene deciso di trapiantare 4000 innesti, si determina il numero di innesti da impiantare sulla linea frontale (destra – sinistra), sull’area mediana, sull’area della corona. Quindi, per esempio, 4000 innesti potranno essere distribuiti sulla linea frontale (1250 + 1250), sull’area mediana (1000) e sull’area della corona (500). La distribuzione degli innesti varia da paziente a paziente. In ogni caso, questa programmazione deve essere eseguita dal dottore.

2- Anestesia locale

L’anestesia locale è una delle fasi più importanti del trapianto di capelli. È la procedura necessaria per un’operazione senza dolore ed è eseguita iniettando un anestetico locale attraverso il cuoio capelluto in alcuni punti con un ago; per tale fase sono necessari circa 5-10 minuti. Molti pazienti temono questi aghi per via del dolore che potranno sentire. Per ovviare a tutto questo, prima dell’anestesia locale, il cuoio capelluto può essere anestetizzato tramite una pre-anestesia senza aghi quasi indolore. Con questo tipo di anestesia l’anestetico viene iniettato nel cuoio capelluto senza ago grazie a un’elevata pressione. Successivamente alla preanestesia il paziente non avvertirà quasi per niente dolore durante le iniezioni di anestetico locale. Questa procedura deve essere eseguita esclusivamente da medici.

3- Test del tessuto ed estrazione degli innesti

Per determinare la grandezza dei fori, la velocità del micromotore FUE, la profondità di ciascuna iniezione ecc, il tessuto deve essere sottoposto a un test prima dell’estrazione degli innesti. Questo viene eseguito da un dottore. L’estrazione dell’innesto può essere eseguita nel modo più efficace se vengono determinate anticipatamente le caratteristiche del tessuto, con l’estrazione di un certo numero di innesti e determinando in base a ciò i parametri tecnici come la grandezza del foro e la velocità del motore FUE più adatta per ciascun paziente. Tutti questi aspetti vengono determinati durante il test del tessuto in modo da poter tracciare la “mappa” dell’operazione di trapianto. Successivamente al test del tessuto, l’assistente inizia la veloce estrazione degli innesti nel numero già deciso. Solo il 10% vengono estratti durante l’operazione.

4- Apertura dei canali

Con l’apertura dei canali vengono realizzate le incisioni in cui verranno inseriti nell’area ricevente gli innesti estratti. In questa parte vengono decisi la distribuzione, la densità, l’angolazione del capello e la naturalezza del risultato. Si può affermare che questa è la parte più importante dell’operazione per ottenere un risultato naturale. Pertanto essere seguito da un dottore esperto che esegue tale procedura è molto importante per avere un risultato naturale e ottimale.

Il dottore Hamid Aydın per realizzare queste incisioni utilizza degli scalpelli con punto di zaffiro personalizzati, grazie ai quali garantisce un aspetto più naturale e una maggior velocità nella guarigione delle ferite sul sito ricevente.

In questa parte dell’operazione, il paziente è seduto su una sedia apposita. L’apertura dei canali richiede tra i 30 e i 60 minuti.

5- Il trapianto

Una volta che è stato realizzato l’esame, determinato il numero degli innesti necessari, delineata la linea frontale nel piano di programmazione dell’operazione, eseguito l’esame del sangue, del tessuto, estratti gli innesti, aperti i canali, è il momento del trapianto.

Gli innesti sono tenuti in una soluzione speciale chiamata soluzione di Hartmann a una temperatura particolare sino all’inizio del trapianto. Le nostre infermiere iniziano con il trapianto degli innesti prima sulla linea frontale (sulla linea frontale vengono trapiantati innesti con un capello, mentre nell’area mediana e nell’area della corona vengono trapiantati innesti con due, tre, quattro e cinque capelli).

Gli innesti vengono trapianti nella modalità seguente: gli innesti estratti dalla parte posteriore delle due orecchie sono trapiantati nell’area frontale e quelli estratti dalla parte centrale posteriore sono trapiantati nella zona mediana e nella zona della corona; questo perché la natura dei tessuti degli innesti estratti dalla parte posteriore delle due orecchie sono simili, così come il tipo di tessuto degli innesti della parte centrale posteriore. Successivamente all’esecuzione del trapianto, si può dire che l’operazione di trapianto di capelli è terminata.

6- Fasciatura e bendaggio

Una volta che è stato realizzato l’esame, determinato il numero degli innesti necessari, delineata la linea frontale nel piano di programmazione dell’operazione, eseguito l’esame del sangue, del tessuto, estratti gli innesti, aperti i canali, eseguito il trapianto, ora è il momento della fasciatura e del bendaggio.

Con la realizzazione della fasciatura e del bendaggio, verrà spiegato al paziente l’utilizzo delle medicazioni e i comportamenti corretti da adottare.

Verrà spiegato la posizione in cui deve dormire e le modalità di applicazione del ghiaccio. Al nostro paziente verranno anche forniti i nostri link sui social media di modo che avranno la possibilità di seguirci e di avere le risposte alle loro domande per le quali abbiamo anche diversi video.

Tutto ciò è disponibile sui nostri social media, tuttavia ai nostri pazienti verranno consegnati degli opuscoli speciali in diverse lingue in cui potrà essere trovato ogni dettaglio relativo al periodo post-operatorio come il primo lavaggio, il primo controllo, e l’utilizzo delle medicazioni.

Al paziente viene anche dato un Certificato di Trapianto di Capelli con Metodo FUE, firmato da due dottori, il dottore Hamid Aydın e il dottore Ziya Yavuz, sul quale viene indicata anche la data dell’operazione e il numero di innesti trapiantati.

Successivamente all’esecuzione dell’operazione, al trasferimento delle informazioni e delle istruzioni al paziente, alla consegna degli opuscoli, alle spiegazioni sull’utilizzo delle medicazioni, il paziente viene portato in albergo per riposare la notte e il giorno successivo. Il terzo giorno viene condotto dall’albergo all’ospedale per il primo controllo e il primo lavaggio.

Gli innesti trapiantati cadranno dopo dieci giorni – due settimane, ma poiché le radici rimangono all’interno del cuoio capelluto, queste dopo tre mesi inizieranno a crescere e diventeranno capelli naturali. Il sesto mese sarà cresciuto il 55 – 60% degli innesti, il dodicesimo mese l’85%. Il restante 15% crescerà dopo 12 mesi anche se il paziente non lo potrà notare.

Consigliamo al paziente di tornare per il controllo dopo 18 giorni, se il paziente vive in Turchia; se il paziente vive all’estero gli chiediamo di inviarci delle fotografie (fotografie eseguite frontalmente, da destra, da sinistra, dall’alto e dal basso) con le seguenti scadenze: il 18esimo giorno, a 3 mesi, 6 mesi, 9 mesi, 12 mesi, in modo da poterlo seguire..

Per il controllo il paziente può anche inviarci un video.

Dopo aver analizzato le foto e i video del paziente, questi viene informato sulla sua situazione. Perché il trapianto abbia veramente successo, il suo follow up è molto importante per questo siamo sempre in contatto con i nostri pazienti.

Il giorno successivo all’operazione vengono utilizzate le seguenti medicazioni

  • Il primo antibiotico viene utilizzato alla mattina e alla sera in base alla prescrizione del dottore successiva all’operazione.
  • La seconda medicazione è volta a prevenire gonfiori dovuti all’operazione.
  • Vedrete le modalità di utilizzo di tali medicazioni nell’opuscolo che viene consegnato al paziente successivamente all’operazione, in turco e in altre lingue.
  • Dovrete portare alcune medicazioni quando venite a effettuare il primo lavaggio di capelli.
  • La prima medicazione è la lozione per inumidire il cuoio capelluto.
  • La seconda medicazione è uno shampoo speciale per il lavaggio dei capelli.
  • La terza medicazione è un antibiotico antisettico da utilizzare nell’area donatrice.
  • Non dovete dimenticare di portare queste medicazioni con voi quando venite per il vostro primo lavaggio di capelli.

Tutte queste istruzioni e informazioni sono fornite anche all’interno dell’opuscolo dato al paziente successivamente all’operazione; esso è tenuto a rispettare tali linee guida. Generalmente l’utilizzo di medicazioni successivamente alla chirurgia è semplice.